imagealt

IL FLEBILE FILO DELLA MEMORIA


con  Fulvio Abbracciavento, Claudia Appiano, Fulvio Trivero, Angela Vuolo

 

Regia: Fulvio Abbracciavento

Sound e video: Vincenzo Servello e Giuliana Garavini

 

Lo spettacolo verrà rappresentato nel nostro Istituto il 22 gennaio 2019

 

 “Il flebile filo della memoria” tratta il dramma della Shoah utilizzando le testimonianze dei deportati e con l’obiettivo di persuadere gli spettatori a tramandare il ricordo e l’insegnamento fornito da un tale evento.

Dopo i gravi attentati avvenuti nei mesi scorsi, e che tutt’ora sono in atto, il nostro senso di sicurezza è drasticamente diminuito. Questa percezione sta generando un aumento di diffidenza verso gli stranieri, proprio nel momento in cui interi popoli partono dall’Africa e dal Medio Oriente per chiedere ospitalità e protezione dai conflitti e dalle persecuzioni di cui sono vittime.

Analizzando tali eventi, con l’ausilio della storia passata, ci si rende conto quanto le loro dinamiche assomiglino a quelle di drammatici eventi passati: la Shoah, il genocidio Ruandese, il massacro di Srebrenica, la pulizia etnica Kosovara.

Riteniamo necessario far capire come i pregiudizi, anche i più banali, isolino quelli che ne sono vittime e una volta isolati si senta la necessità di segregarli per poterli controllare e annientare.

E solo avendo ben presente ciò che accadde nel passato, che tutti noi potremo interpretare correttamente gli avvenimenti del nostro presente.

 

Lo spettacolo, realizzato nel 2014 dalla compagnia teatrale LONTANI DAL CENTRO, è andato in scena presso il  Museo Diffuso della Resistenza di Torino, la Casa Museo di Cerveno, il Circolo Barberini di Genova e numerose scuole di Torino e Provincia.

Inoltre, come ogni anno, verrà allestito presso il Museo del Carcere di Torino “Le Nuove” in occasione della settimana della Memoria

 

teatro20190122.pdf